Pneumatici estivi, i consigli di Baraldi Gomme: le proposte Yokohama

Da sempre al top della tecnologia mondiale nel campo degli pneumatici, Yokohama propone due soluzioni interessanti per il prossimo cambio gomme.

Yokohama ES32

La proposta di pneumatico estivo per la Yokohama è lo ES32. E’ una soluzione ideale per vetture medie e compatte come Volkswagen Golf, Fiat Tipo o Renault Clio e Peugeot 208, capace di garantire prestazioni elevate per la resa chilometrica e consumi di carburante (così come livelli di emissione) contenuti.

Lo Yokohama ES32 è sviluppato con una tecnologia brevettata che utilizza una mescola realizzata sulla base dell’olio estratto dagli agrumi in grado di aumentare in maniera considerevole l’aderenza all’asfalto, anche in condizioni di bagnato.

Proprio il drenaggio dell’acqua è uno dei punti forti dell’ES32 che è dotato di tre o quattro scanalature longitudinali (a seconda della misura dello pneumatico) in grado di evacuare fanghiglia e acqua per evitare il pericoloso fenomeno dell’aquaplaning.

Le scanalature promettono inoltre un alto livello di comfort e una bassa rumorosità garantendo una guida equilibrata. La disposizione regolare degli incavi e dei tasselli permette una resa chilometrica maggiore rispetto al modello precedente, ovvero lo Yokohama AE1.

Lo Yokohama ES32 è disponibile in misure da 13″ a 18″

Yokohama BluEarth 4 Seasons

Realizzato con una specifica mescola polimerica ad alto contenuto di silice, il 4 Seasons può essere montato sulla propria auto anche d’inverno. Questa speciale tecnologia consente prestazioni superiori alla media degli altri pneumatici 4 stagioni nelle condizioni di asfalto bagnato/ghiacciato oppure asciutto.

Sul battistrada sono presenti scanalature a V che consentono un’efficace evacuazione dell’acqua, mentre l’ampia superficie di tasselli e intagli permette una buona presa sui fondi innevati intrappolando i fiocchi di neve.

I grandi tasselli, inoltre, assicurano una resa efficace anche in condizioni estive migliorando l’aderenza.

Lo Yokohama BluEarth 4 Seasons è disponibile in misure da 14″ a 19″ con larghezza da 175 mm a 255 mm e spalla da 65 mm a 40 mm.

Pneumatici estivi, i consigli di Baraldi Gomme: le proposte Point S

Point S, il consorzio di gommisti indipendenti più grande al mondo, in collaborazione con Continental ha proposte interessanti nel segmento degli pneumatici estivi e quattro stagioni ad un eccellente rapporto qualità/prezzo.

Point S Summerstar 3+ Sport

Studiato appositamente per SUV e vetture sportive, il Summerstar 3+ Sport è l’evoluzione del Summerstar 3, lo pneumatico estivo di maggior successo di Point S.

La particolare mescola a base di silice e il battistrada dal disegno equilibrato permettono un usura regolare e un’alta resa chilometrica.

Le larghe nervature centrali conferiscono al Summerstar 3+ Sport ottimi risultati in termini di maneggevolezza e tenuta di strada migliorando il grip e il feeling di guida, soprattutto alla guida di un’auto sportiva. Elevata anche la capacità di drenaggio grazie alle scanalature nella parte centrale e alle profonde e lunghe lamelle del battistrada che rendono il Summerstar 3+ Sport confortevole e sicuro anche in condizioni di asfalto bagnato.

Il Point S Summerstar 3+ Sport è disponibile in misure da 15″ a 21″ con larghezza da 205 mm a 295 mm e spalla da 65 mm a 35 mm.

Point S 4 Seasons

E’ la proposta di Point S per il segmento delle “Quattro stagioni”, ovvero gli pneumatici che possono essere montati tutto l’anno senza incorrere in sanzioni.

La struttura del battistrada del 4 Seasons è ottimizzata per migliorare al massimo la resa chilometrica e garantire prestazioni più che soddisfacenti sia in estate che in inverno. Il design della spalla è infatti adatto a permette un’ottima presa sull’asfalto asciutto e con climi più caldi, mentre la parte centrale del battistrada assicura un’efficace drenaggio dell’acqua.

Sono presenti lamelle più fitte e più profonde rispetto alla controparte estiva per consentire così una maggior presa sull’asfalto innevato e ridurre i rischi di sbandata.

Il Point S 4 Seasons è disponibile in misure da 13″ a 17″ con larghezza da 155 mm a 225 mm e spalla da 70 mm a 45 mm.

Pneumatici estivi, i consigli di Baraldi Gomme: le proposte GT Radial

GT Radial è un marchio da sempre associato ad uno dei migliori rapporti qualità/prezzo. Con diversi prodotti dedicati alle vetture medie e compatte, Baraldi Gomme vi presenta le proposte per la stagione estiva e M+S.

GT Radial FE 1

E’ la proposta estiva di GT Radial. E’ uno pneumatico con ottime capacità di aderenza su asfalto asciutto, ma soprattutto in condizioni di bagnato. Proprio in queste condizioni il GT Radial FE 1 ha ottenuto una classificazione di tipo B che lo pone su alti livelli nel suo segmento.

Questo ottimo risultato è dato dalle ampie scanalature circonferenziali e dalla speciale disposizione delle lamelle e dei blocchi sul battistrada che garantiscono un’efficace evacuazione dell’acqua.

Particolarmente tecnologica è anche la mescola, realizzata con materiali speciali in grado di ridurre la generazione di calore e di mantenere così una temperatura di utilizzo ottimale: il risultato è un’aderenza elevata e una miglior resa chilometrica.

Disponibile in misure da 15″ a 17″, il GT Radial FE 1 è ordinabile con larghezza da 175 mm a 225 mm e spalla da 65 mm a 50 mm.

GT Radial 4 Seasons

Sviluppato nel centro ad alta tecnologia della GT Radial ad Hannover in Germania, il 4 Seasons è la scelta ideale per piccoli crossover e vetture compatte come ad esempio Renault Captur e Ford Focus.

La speciale mescola interamente in silice rende adatto il GT Radial 4 Seasons non solo all’estate, ma anche alla stagione invernale.

Le scanalature centrali molto ampie permettono una veloce ed efficace evacuazione dell’acqua anche grazie all’utilizzo dei profondi canali che caratterizzano la parte esterna del battistrada. Le scanalature più piccole invece consentono di avere maggiore grip e migliori spazi di frenata (rispetto agli pneumatici estivi) in situazione di strada innevata.

Il GT Radial 4 Seasons è disponibile in misure da 14″ a 17″ con larghezza da 175 mm a 235 mm e spalla da 65 mm a 50 mm.

Pneumatici estivi 2019, i consigli di Baraldi Gomme

Dal prossimo 15 aprile sarà possibile montare gli pneumatici estivi o mantenere il proprio treno di gomme “quattro stagioni”. Ecco i nostri consigli per scegliere la gomma giusta per la vostra auto.

Magazzino Baraldi Gomme

Dunlop Sport Maxx RT 2

Il Dunlop Sport Maxx RT 2 è l’ideale per vetture sportive. E’ uno pneumatico con disegno asimmetrico, progettato per favorire il massimo grip e migliorare la precisione di sterzata. Il battistrada presenta una geometria dei blocchi ottimizzata per garantire spazi di frenata molto contenuti.

La doppia mescola a base di silice permette elevate prestazioni in accelerazione e aderenza. Molto importante anche la tecnologia Maximum Flange Shield con un sottile rivestimento di gomma che attutisce l’impatto di buche o con bordi del marciapiede per salvaguardare i cerchi in lega.

Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5

Sviluppato per auto ad alte prestazioni, l’Asymmetric 5 va ad unirsi al già apprezzato Asymmetric 3. E’ un modello migliorato in ogni aspetto per garantire un feeling di guida comunicativo e diretto e rendere così davvero coinvolgente ogni viaggio a bordo della propria vettura.

La mescola è di ultimissima generazione e consente prestazioni di alto livello sul bagnato senza sacrificare quelle in condizioni di asciutto. Disponibile in 51 configurazioni diverse, presenta misure da 17″ a 22″, larghezza da 205 a 315 mm e spalla da 50 a 25 mm.

PointS Summerstar 3+ Sport

Dedicato a SUV e auto sportive, il nuovo prodotto di PointS, il più grande consorzio internazionale di gommisti indipendenti, è un vero must in termini di rapporto qualità/prezzo.

Lo speciale disegno del battistrada e la distribuzione delle nervature consente prestazioni elevate nell’evacuazione dell’acqua, oltre a garantire un feeling di guida piacevole e confortevole.

La distribuzione equilibrata delle nervature e dei blocchi riduce la rumorosità e l’usura irregolare dello pneumatico nel corso della sua vita.

Il PointS Summerstar 3+ Sport è disponibile da 16″ a 21″ con larghezza da 205 a 295 mm e spalla da 60 a 35 mm.

PointS 4 Seasons

Il 4 Seasons è la proposta di PointS per il segmento degli pneumatici 4 stagioni, ovvero che possono essere equipaggiati sulla propria auto tutto l’anno.

Il profilo del battistrada del 4 Seasons è ottimizzato per consentire spazi di frenata contenuti in condizioni di asfalto asciutto, ma al tempo stessa anche di garantire un basso rischio di aquaplaning.

La tecnologia SIPE nella parte centrale dello pneumatico permette di avere una grande presa sui fondi innevati, tanto che il 4 Seasons è certificato anche per l’utilizzo invernale.

Il 4 Seasons può essere ordinato per misure da 13″ a 17″ con larghezze da 155 a 225 mm e spalle da 70 a 45 mm.

Yokohama ES32

Dedicato a vetture medie e compatte, è sviluppato con una speciale tecnologia Nano Blend composta da polimeri ad alta elasticità e da un olio estratto dalla buccia degli agrumi. Il risultato è uno pneumatico dotato di grande aderenza e, grazie alla scanalatura longitudinali, in grado di trasmettere un elevato comfort di guida.

La fitta e regolare disposizione di queste scanalature consente di evitare il fenomeno dell’aquaplaning. Lo Yokohama ES32 è disponibile in misure da 13″ a 18″.

Yokohama Blueheart 4 Seasons

Il BlueHeart 4 Seasons è la proposta “M+S” dell’azienda giapponese ed è quindi utilizzabile indifferentemente in tutte le stagioni dell’anno.

La mescola polimerica è studiata per garantire prestazioni elevate sia nelle condizioni di asfalto innevato o ghiacciato sia con asfalto asciutto e bagnato. Il battistrada è elaborato ed è dotato delle tecnologie Divergent V e Crossing Narrow che caratterizzano le scanalature pensate per permettere prestazioni superiori rispetto alla concorrenza anche nelle condizioni più estreme.

Il profilo ampio e piatto del battistrada consente inoltre una miglior resistenza all’usura. Disponibile da 14″ a 19″, è ordinabile con larghezza da 175 mm a 255 mm e spalla da 65 mm a 40 mm.

GT Radial FE 1

Il GT Radial FE 1 è un’interessante alternativa ai modelli premium, essendo in grado di coniugare prestazioni elevate e prezzo ridotto. E’ uno pneumatico consigliato principalmente per auto del segmento A e C a trazione anteriore (FIAT 500, Ford Fiesta e Volkswagen Polo, ad esempio).

Presenta una mescola orientata alla massima resa chilometrica e a migliorare spazi di frenata e capacità di accelerazione alle basse e moderate velocità. Il design del battistrada è studiato per ridurre al minimo il rischio di danni da urti e buche, tipiche situazioni da percorrenze cittadine.

Disponibile con misure da 13″ a 16″, è ordinabile con larghezza da 145 a 195 mm e spalla da 80 a 55 mm.

GT Radial 4 Seasons

Certificato per l’utilizzo in tutte le stagioni, il GT Radial 4 Seasons è sviluppato con una speciale mescola in silice che assicura prestazioni ottimali durante tutto l’anno.

Le ampie scanalature centrali permettono un’evacuazione molto rapida dell’acqua riducendo al minimo il rischio di aquaplaning e contenere gli spazi di frenata. Le scanalature più piccole sono invece efficaci nelle condizioni di asfalto innevato.

Il GT Radial 4 Seasons è disponibile in misure da 14″ a 17″.

Pneumatici estivi, i consigli di Baraldi Gomme: le proposte Goodyear Dunlop

Il top delle prestazioni e della qualità nel settore degli pneumatici estivi: Baraldi Gomme vi presenta la proposte di Goodyear e Dunlop.

Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5

Il Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5 è particolarmente indicato per vetture prestazionali per scaricare a terra in maniera sicura ed efficiente la tanta potenza a disposizione. E’ consigliato per auto sportive come Porsche 911 o Ford Focus RS, fino alle berline Mercedes Classe C e BMW Serie 3.

La speciale mescola del Goodyear consente non solo un eccellente comfort e una bassa rumorosità in condizioni di asfalto asciutto, ma anche un ottimo comportamento su strada bagnata. In queste condizioni, infatti, l’Eagle F1 Asymmetric 5 può contare su una valutazione A nell’etichettatura europea. Questo importante risultato è stato raggiunto con un battistrada da vera auto da corsa. In frenata, infatti, lo pneumatico si appiattisce in modo più accentuato rispetto alla concorrenza e creando così un’impronta a terra simile a quella di un’auto da corsa migliorando notevolmente gli spazi di frenata e l’aderenza.

I fianchi sono inoltre più solidi per consentire una minore deformazione in curva e regalare così un feeling guida più diretto e piacevole al volante della propria sportiva.

Il Goodyear Eagle F1 Asymmetric 5 è disponibile in misure da 17″ a 22″ con larghezza da 205 mm a 315 mm e profili laterali da da 50 a 25.

Dunlop Sport Maxx RT 2

E’ una valida alternativa al Goodyear e, come lo stesso Eagle F1, è indicato per auto sportive. Il Dunlop Sport Maxx RT 2 è uno pneumatico estivo ad alto tasso di tecnologia per la doppia mescola a base di silice e per le soluzioni di realizzazione del battistrada.

La tecnologia Hybrid Overlay riduce le deformazioni dello pneumatico alle alte velocità consentendo una guida fluida e maggiormente confortevole, oltre ad un’usura più lenta e regolare. La struttura asimmetrica del battistrada, inoltre, garantisce una miglior capacità di drenaggio dell’acqua e una maggior stabilità, anche grazie ad un’impronta a terra maggiore del 4-8% rispetto ai modelli concorrenti.

Molto importante anche la tecnologia Maximum Flange Shield: tale sistema consiste in un sottile profilo di gomma sopra la balconata che funge da “cuscinetto” nei confronti dei cerchi in lega, riducendo così la possibilità di danneggiare il cerchio in caso di urti accidentali contro i bordi del marciapiede.

Il Dunlop Sport Maxx 2 è disponibile in misure da 17″ a 21″ con larghezza da 205 a 285 mm e profili laterali da 55 a 30.

Pneumatici invernali in estate: cosa dice la legge e consigli di Baraldi Gomme

 

 

E’ consentito utilizzare pneumatici invernali anche con la stagione estiva? Le nostre risposte e i nostri consigli alle domande più frequenti dei nostri clienti.

COSA DICE LA LEGGE

L’obbligo di montare gli pneumatici invernali è in vigore, in molte regioni e province, dal 15 novembre al 15 aprile. Oltre questa data non è definito l’obbligo di equipaggiare la propria vettura con un tipo di gomma stabilito. In linea teorica sarebbe possibile circolare con un treno di pneumatici invernali, estivi o “quattro stagioni” senza incorrere in alcun tipo di sanzione.

I NOSTRI CONSIGLI

E’ comunque fortemente sconsigliato utilizzare gli pneumatici invernali anche durante le altre stagioni. Si consideri che questo tipo di gomme permettono prestazioni in termini di frenata e tenuta di strada quando la temperatura esterna scende sotto i 7° C. Le gomme invernali hanno una mescola morbida che permette di raggiungere la temperatura d’esercizio ottimale in tempi rapidi e di assicurare così una migliore presa sull’asfalto anche in condizione di ghiaccio o di freddo.

In una situazione climatica estiva questo tipo di pneumatici tende ad usurarsi precocemente e a perdere così di efficacia. La risposta dello sterzo è più lenta e gli spazi di frenata più lunghi con conseguenti rischi per la sicurezza alla guida. Una soluzione ancora peggiore è quella praticata da chi monta due gomme invernali e due estive sui due assi dell’auto: in questo modo si hanno risposte diverse dall’auto e una guida poco equilibrata con, anche in questo caso, evidenti rischi per una bassa tenuta di strada.

PNEUMATICI M+S O ESTIVI

La soluzione migliore è rappresentata quindi dagli pneumatici M+S (conosciuti anche come “quattro stagioni” o “all season”) o estivi. Le gomme M+S possono essere montate tutto l’anno senza limitazioni alla circolazione in quanto hanno caratteristiche intermedie tra le invernali e le estive. Proprio questo aspetto le rende però meno performanti sia in inverno che in estate. Gli pneumatici M+S sono un compromesso più che accettabile per chi percorre pochi chilometri all’anno, mentre per chi macina molta strada è più consigliabile avere due treni di gomme separati.

CERCHI IN LEGA

Ad ogni set di pneumatico si consiglia di abbinare il proprio set di cerchi. In questo modo le operazioni di cambio gomme risultano più snelle, più veloci e più economiche, con la possibilità di ridurre i rischi di danneggiamento del cerchio in lega o allo pneumatico durante la fase di stallonamento.

Per l’acquisto del vostro set di gomme estive, invernali o M+S e dei vostri cerchi in lega, Baraldi Gomme vi permette anche il pagamento a rate a zero interessi con la formula PagoDIL.

 

Baraldi Gomme Servizi, attivo il Noleggio a breve e lungo termine per privati e aziende

Il noleggio a breve e lungo termine della tua nuova auto: il nuovo servizio di Baraldi Gomme per regalarti il piacere di guida senza pensieri.

Assistenza per pneumatici di mezzi leggeri, mezzi industriali e rimorchi, centro revisioni e ora anche il noleggio a lungo termine: Baraldi Gomme continua la sua evoluzione in un moderno Centro Servizi. Con l’obiettivo di dare sempre più servizi e più qualità ai nostri clienti, la nostra azienda dà ora la possibilità di noleggiare a breve e lungo termine una nuova vettura.

Baraldi Gomme aderisce, infatti, al gruppo G3 Italia Holding, il principale broker nazionale nel settore dell’automotive nell’ambito del noleggio auto. G3 Italia Holding ha tra i propri partners i grandi operatori nell’ambito del noleggio auto tra cui Hertz, Leaseplan e Leasys.

Il noleggio può variare da qualche giorno a diversi anni e può essere stipulato sia da privati che da imprese, anche individuali. Per questi ultimi, l’importo del canone è detraibile nella dichiarazione dei redditi.

Il canone può comprendere non solo il costo dell’auto, ma anche l’assicurazione, il bollo e tantissimi altri servizi come la gestione sinistri, la manutenzione ordinaria e straordinaria e il cambio pneumatici. Il tutto a tariffe più vantaggiose rispetto alla somma delle singole voci scorporate, come nel caso di acquisto dell’auto. Naturalmente, starà al richiedente del noleggio specificare quale di questi servizi avvalersi.

Per ricevere un preventivo gratuito del canone di noleggio è sufficiente indicare l’auto desiderata con la relativa motorizzazione ed equipaggiamento, il chilometraggio annuo stimato e l’indirizzo di residenza, oltre ai riferimenti dell’intestatario dell’auto (nome e cognome, numero di telefono e indirizzo mail).

E’ possibile inviare la propria richiesta ad info@baraldigomme.com, o passare direttamente in sede.

La cura dell’auto durante l’inverno: 5 pratici consigli

Il gelo di questi giorni sta mettendo a dura prova anche le nostre auto. Ecco cinque pratici consigli per superare al meglio il rigido inverno.

ADDITIVI ANTIGELO PER LIQUIDI E CARBURANTE

Soprattutto per chi vive in zona dal clima rigidissimo, è consigliabile diluire degli additivi antigelo nel liquido di raffreddamento del motore e per il lavaggi dei cristalli. In casi di gelo estremo si consiglia anche l’additivo per il carburante.

CARICA DELLA BATTERIA

La batteria dell’auto soffre molto le temperature eccessivamente alte o fredde. Per questo motivo, prima di partire per un lungo viaggio, è consigliabile verificare lo stato di carica della batteria. Se alla mattina il motore si avvia a fatica è meglio rivolgersi subito ad un elettrauto.

DARE LA CERA SULL’AUTO

Il sale sulle strade è sicuramente utile per evitare di trasformare l’asfalto in una lastra di ghiaccio. Al tempo stesso però può rovinare la carrozzeria. Per questo motivo vi consigliamo di cospargere le parti della vostra strada più esposte alla strada con la cera. Naturalmente prima di dare la cera assicuratevi che l’auto sia pulita.

OLIO A BASSA VISCOSITA’

L’olio a bassa viscosità garantisce una fluidità migliore anche alle basse temperature permettendo così un’efficace lubrificazione delle parti meccaniche del motore. Per scegliere l’olio adatto alle temperature invernali basta verificare la dicitura presente sulla confezione, ovvero il numero seguito dalla lettera “W”. Per la stagione fredda può bastare un olio 5W, mentre in caso di climi rigidissimi è meglio optare per un olio 0W.

GIUSTA PRESSIONE DELLE GOMME

In inverno così come in estate la pressione delle gomme tende ad abbassarsi soprattutto se vi è una grande escursione termica tra il giorno e la notte. Degli pneumatici gonfiati ad una pressione troppo bassa garantiscono prestazioni peggiori in termini di comfort, tenuta di strada e consumi: tre motivi sufficienti per suggerire di controllare periodicamente lo stato delle vostre gomme.

 

Da oggi (fino al 15 aprile 2019) scatta l’obbligo delle gomme invernali

Scatta oggi 15 novembre l’obbligo di dotazione di gomme invernali sulla maggior parte delle strade d’Italia. Tale obbligo durerà fino al 15 aprile 2019 e impone di equipaggiare sulla propria auto pneumatici invernali oppure M+S (i cosiddetti “quattro stagioni”). In alternativa agli pneumatici stagionali è necessario avere delle catene da neve di misura compatibile con quella segnata sul libretto di circolazione.

E’ da tenere presente comunque che alcune amministrazioni locali potrebbero designare dei limiti di tempo diversi per l’obbligo delle gomme invernali. Per questo motivo è necessario informarsi visitando le pagine web dei diversi comuni.

Vi ricordiamo che la circolazione senza pneumatici invernali o senza catene a bordo nelle strade in cui è attivo l’obbligo è punita con una sanzione da 81 a 318 euro.

Guidare d’inverno, i nostri consigli per viaggiare sicuri

Con il primo vero freddo della stagione è necessaria cambiare il proprio stile di guida. Montare degli pneumatici invernali può sicuramente migliorare la vostra trazione sull’asfalto viscido, bagnato o innevato, ma la sicurezza dipende soprattutto dal vostro modo di guidare. Ecco qualche consiglio per affrontare al meglio l’inverno.

GLI PNEUMATICI GIUSTI

Come si diceva, buona parte della vostra sicurezza in inverno dipende dal tipo di pneumatici che montate sulla vostra auto. Dal 15 novembre è partito sulla maggior parte delle strade italiane l’obbligo di montare gomme invernali o M+S. In alternativa è possibile “aggirare” tale obbligo avendo a bordo delle catene da neve della misura omologata sul libretto di circolazione. Affidarsi solo alle catene, evitando così di acquistare un treno di gomme stagionali, è una soluzione consigliata esclusivamente a chi usa pochissimo l’auto. Per chi invece la usa con costanza, o comunque quotidianamente, sia in città che in altre circostanze è sicuramente consigliato l’acquisto di gomme invernali o almeno all-season. Questi pneumatici hanno una mescola più morbida rispetto alle “cugine” estive e hanno un design del battistrada studiato specificamente per evacuare meglio l’acqua e garantire una trazione migliore sulla neve. Il risultato è una gomma che raggiunge la temperatura d’esercizio più velocemente ed è in grado di migliorare notevolmente la sicurezza durante i vostri viaggi.

STILE DI GUIDA NON AGGRESSIVO

Non si dovrebbe andare forte in curva già in situazioni climatiche normali, figuriamoci in inverno. Anche se la vostra auto ha la trazione integrale e le migliori gomme invernali presenti sul mercato, non esagerate mai con le accelerazioni in curva se l’asfalto è bagnato o ghiacciato. Moderate sempre la velocità prima dell’ingresso in curva e riprendete l’accelerazione solo quando siete in fase di uscita dalla curva stessa.

Da evitare le frenate brusche che rischiano di rendere instabile la vettura. Inoltre, rispettate sempre la distanza di sicurezza: alle basse temperature e con l’asfalto umido gli spazi di frenata aumentano.

DISPOSITIVI ELETTRONICI DI SICUREZZA

Ad aiutarvi nelle situazioni di vita quotidiana possono aiutarvi anche i numerosi dispositivi di sicurezza elettronici equipaggiati sulle auto moderne. I più importanti (e più utilizzati) d’inverno sono senza dubbio il controllo di trazione e l’antipattinamento. Entrambi regolano automaticamente la potenza trasmessa alle ruote motrici migliorando l’aderenza ed evitando sovrasterzo o sottosterzo a seconda dei casi.

Quando entrano in gioco, l’auto ve lo segnala con una spia sul cruscotto: se ciò accade vuol dire che avete adottato uno stile di guida (in curva o in fase di accelerazione) troppo aggressivo.

Utili anche i sistemi di frenata automatica d’emergenza. Montati ormai anche sulle city car questi sistemi arrestano automaticamente l’auto alle basse velocità (nella maggior parte dei casi fino a 30-40 km/h) se il radar rileva un’auto, un pedone o un ostacolo sulla strada. Spesso, se entra in gioco il sistema di frenata d’emergenza significa che non stavate prestando sufficiente attenzione alla guida.