Filtro dell’aria: a cosa serve e quando sostituirlo?

 

Un componente fondamentale per far “respirare” al meglio il motore è senza dubbio il filtro dell’aria. Scopriamo quindi tutte le sue funzioni e quando cambiarlo.

 

FILTRO DELL’ARIA: COS’E’ E A COSA SERVE?

Il filtro dell’aria è costituito da due parti: una realizzata in carta oppure cotone o stoffa (a seconda del tipo di filtro) e l’altra in plastica che serve a sorreggere l’elemento filtrante. Compito del filtro dell’aria è “purificare” l’aria che arriva alla camera di combustione da tutti i detriti e dalla polvere che si può incontrare nella strada che si percorre. Se non ci fosse il filtro potrebbero penetrare nel motore sassolini, pezzi di foglie e anche gocce d’acqua. Questo alla lunga comprometterebbe non solo l’efficienza del motore, ma anche l’integrità stessa della struttura con conseguenze facilmente immaginabili.

 

FILTRO DELL’ARIA: QUALI TIPI E QUANDO SOSTITUIRLO?

Esistono varie forme per i filtri dell’aria a seconda dell’auto. Si possono infatti trovare filtri rettangolari, a cono oppure circolari (questi soprattutto sulle auto più anziane). Per quanto riguarda il materiale con cui sono realizzati è possibile distinguere due tipi di filtri: uno tradizionale in carta e uno sportivo in cotone o stoffa. Il secondo tipo, a differenza del primo, può essere lavato e riutilizzato, pur avendo costi maggiori che però si spalmano su una durata maggiore.

Il filtro in carta va sostituito generalmente ogni 15-20’000 km oppure semestralmente. E’ consuetudine sostituire il filtro dell’aria ad ogni tagliando, insieme ad altre componenti del motore come l’olio e il relativo filtro. Discorso diverso invece per il filtro dell’aria sportivo che può durare fino a 80’000 km se pulito regolarmente con speciali oli sgrassanti. La manutenzione del filtro dipende però anche dagli ambienti che frequentiamo di solito con la nostra auto. Se si guida spesso in città oppure su strade polverose di campagna è bene assicurarsi di avere un filtro dell’aria sempre efficiente.

E’ possibile accorgersi di eventuali problemi al filtro dell’aria se all’accensione si avverte un rumore sordo che segnala la difficoltà del motore ad avere aria pulita. Un altro segnale è dato dal fumo di scarico che, qualora il filtro dell’aria sia sporco, sarà tendente al nero e maleodorante.